Caccia al Tesoro a Ercolano

Si svolgerà domenica 14 ottobre a partire dalle ore 11.00 la caccia al tesoro al Parco Archeologico di Ercolano, visita gioco per famiglie con bambini dai 3 ai 12 anni. I bambini, guidati dal personale di Coopculture, visiteranno i principali monumenti del Parco con un percorso incentrato sul tema dell’infanzia e dei bambini nel mondo romano: i giochi, la scuola, l’educazione in famiglia, l’alimentazione. Durante il percorso l’archeologo oltre a mostrare alcuni giocattoli, indicandone l’uso, leggerà degli indovinelli che dovranno indirizzare i fanciulli alla ricerca di riproduzioni di giocattoli, tavolette cerate, carrettini, noci, trottoline, precedentemente nascosti nell’area di scavo. Al termine i bambini riceveranno in dono una piccola pergamena con una favola tratta dalle fonti della letteratura greca e latina. “Bambini e famiglie sono un target di nostro riferimento, sappiamo che a loro dobbiamo tanta attenzione – dichiara il Direttore Francesco Sirano – e l’iniziativa di domenica la consideriamo un trampolino dal quale partire per poi ripeterle in futuro a questa fascia di pubblico tanto influente per il futuro della cultura in generale. Ritengo occasioni del genere fondamentali per il miglioramento dell’offerta culturale del Parco, facendo crescere nei più piccoli l’interesse per il sito archeologico e infondendo la passione per territorio e il patrimonio culturale.”
L’iniziativa avrà inizio dalla biglietteria del Parco a partire dalle ore 11,00, le prenotazioni per la caccia al tesoro archeologica si effettuano al numero di Coopculture, 848800288 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17; il sabato dalle 9 alle 14. Le prenotazioni saranno chiuse il venerdì 12/10/2018 alle 17.

Annunci

La tradizionale sfilata dei vestitini di carta a Piedigrotta 2018

thumbnail (8)

Domenica 9 settembre durante la Festa di Piedigrotta, ci sarà la sfilata dei tradizionali vestitini di cartaun’arte antica arrivata fino a noi: alla sfilata possono partecipare tutti bimbi, come vi racconto da ormai 4 anni.

Ecco come.

Domenica 9 settembre, alle ore 18:00 (partenza ore 19:00) appuntamento davanti alla Stazione della Metropolitana di Mergellina per tutti i bambini vestiti con la carta crespa,  per arrivare nella Basilica di S.M.di Piedigrotta attraverso il suo sagrato recentemente ri-pedonalizzato.
Se non avete un vestitino di carta da far indossare ai vostri bimbi, potete provare a realizzarlo a casa insieme a loro, come facevano una volta le nostre mamme, nonne, zie. Se siete super tecnologiche potete fare ricorso ad uno dei vari tutorial online, o, se siete negate come me e volete un aiuto concreto (o addirittura un costume già fatto della misura del vostro bimbo o bimba), potete recarvi da lunedì a venerdì alla Sala Santa Maria delle Grazie (ex capellina)  presso le Rampe di S.Antonio a Posillipo numero 16, dalle 17:00 alle ore 18:15.

Vi aiuteranno delle brave sarte volontarie (hanno realizzato il vestito da sposa di carta che ho messo in foto) che, con una piccola offerta, lo realizzeranno per voi. 

A questa sala si accede salendo le rampe a piedi, dall’Ospedale Militare: si trova sulla sinistra salendo dopo la prima curva.

Il punto googlemap è questo:

https://goo.gl/maps/PDzVEdsjr5s 

Info: Rosaria 3336365973

Per tutte le iniziative della Festa religiosa, potete seguire l’agenda della chiesa .

Non posso che lasciarvi con il saluto che nacque proprio dai pescatori di Mergellina:

“A Madonna v’accumpagne!”

***

Chiesa di Piedigrotta: 081669761

parrocchia@madonnadipiedigrotta.it

Facebook: https://www.facebook.com/Madonna-di-Piedigrotta/

Il programma completo della festa 2018 QUI 

MANN Hero: eroi ieri e domani.

Che c’entra l’archeologia con Star Wars?

È il momento per scoprirlo, con visite e laboratori gratuiti (solo biglietto d’ingresso, gratis per minorenni), al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Un’attività pensata per le famiglie… da prenotare in anticipo!
Calendario visite guidate:
Giugno
02 ore 10.00 e 11.30
16 ore 10.00 e 11.30
30 ore 16.00
Luglio
7 ore 10.00 e 11.30
21 ore 10.00 e 11.30
Agosto
4 ore 10.00 e 11.30
Settembre
1 ore 10.00 e 11.30
15 ore 10.00 e 11.30

Calendario laboratori
Giugno
02 ore 11.00 e 12.30
16 ore 11.00 e 12.30
30 ore 17.00
Luglio
7 ore 11.00 e 12.30
21 ore 11.00 e 12.30
Agosto
4 ore 11.00 e 12.30
Settembre
1 ore 11.00 e 12.30
15 ore 11.00 e 12.30

La visita guidata e i laboratori sono gratuiti con il biglietto d’ingresso del Museo.
La prenotazione è obbligatoria e si effettua allo 0814422328 dal lun al ven dalle 9.00 alle 15.00
e allo 0814422149 sab e dom dalle 9.00 alle 19.00

Città della Scienza Estate 2018

Città della Scienza non va in vacanza!
Nel periodo che va dal 12 giugno al 30 luglio Città della Scienza sarà aperta al pubblico dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 16.00.

La pausa estiva di agosto sarà l’occasione per aprire il cantiere delle idee e degli allestimenti e preparare nuove straordinarie sorprese per l’autunno. Le aree espositive di: Corporea, Mostra Mare, Mostra Insetti&Co e il Planetario infatti, chiuderanno dal 30 luglio al 3 settembre per consentire i lavori di manutenzione e ristrutturazione.

Il mese di ottobre si aprirà con una serie di grandi appuntamenti, primo dei quali sarà la 3 Giorni per la Scuola – STEAM, la convention nazionale dedicata al mondo della scuola che si svolgerà il 10, 11 e 12 ottobre 2018 in cui scuole d’Italia di ogni ordine e grado – insieme alle aziende che producono prodotti e servizi per la scuola e la formazione, alle associazioni, alle istituzioni pubbliche – si confrontano sulle buone pratiche realizzate e sul significato dell’innovazione didattica e dell’uso delle nuove tecnologie.

Dal 22 al 24 ottobre Città della Scienza ospiterà poi la China Italy Science, Technology e Innovation Week, il programma di cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Cina che la Città della Scienza promuove e gestisce dal 2006 e che rappresenta oggi la cornice nella quale l’Italia e la Cina collaborano sui temi della Ricerca ed Innovazione, sotto l’egida dei rispettivi Governi.

Gli spazi espositivi infine riapriranno al pubblico con la grande mostra annuale Futuro Remoto. Un viaggio tra scienza e fantascienza, una delle più importanti manifestazioni di divulgazione della cultura scientifica e tecnologica del panorama italiano ed europeo, quest’anno dal tema RI-GENERAZIONI, che si terrà dall’8 all’11 novembre a Città della Scienza e in altri luoghi di Napoli.

INFORMAZIONI SU ORARI DI APERTURA E BIGLIETTERIA ESTATE 2018 in sintesi

Orari a partire dal 12 giugno al 30 settembre*

Dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 16.00
Lunedì: chiuso
*Dal 30 luglio al 3 settembre il museo rimarrà chiuso a causa di lavori di manutenzione delle aree espositive

Biglietto di ingresso (valido dal 12 giugno al 30 settembre)

Biglietto unico adulti/bambini: 7€
Planetario 5€
Science Centre + Planetario 10€.

Info: http://www.cittadellascienza.it/notizie/citta-della-scienza-non-va-in-vacanza-scopri-gli-orari-dal-12-giugno-a-30-settembre-2018/

Un fuoriporta da film: Cinecittà World

Cinecittà world, a meno di 3 ore da Napoli, è un parco divertimenti coinvolgente.

Ecco a voi la nostra recensione familiare… a 8 mani!
L’unico vero ostacolo è logistico: se vi affidate al navigatore, il punto su googlemaps vi condurrà all’accesso del personale: non usatelo! Salvatevi questo:
https://goo.gl/maps/sy3nPGX9w8D2 (Coordinate 41,7104319, 12,4467323)

Le attrazioni VR sono molto coinvolgenti. Ne abbiamo provate due: la Guerra dei mondi e il Labirinto. Nella Guerra dei mondi si deve respingere un’invasione aliena e il gioco è da fermi. Nel Labirinto invece si deve scappare muovendosi in un labirinto simulato. Entrambe le attrazioni sono molto coinvolgenti: da rifare!

Jurassic World invece è un’attrazione nuova davvero molto bella: si entra a gruppi di 90 in un treno che pur non muovendosi simula molto efficacemente un viaggio tra i dinosauri grazie agli effetti 4d.
Non solo per i piccolini c’è un Playground molto grande e valutato bellissimo dai nostri figli.
Le montagne russe sull’acqua sono molto divertenti anche se, non avendo visto dove si vendevano i poncho, ci siamo bagnati… ma ne valeva la pena!

L’attrazione Altair è solo per i più coraggiosi: infatti è accessibile solo alle persone che superano i 140 cm di altezza, l’attesa non è molto lunga ma bisogna andarci a stomaco vuoto perché vi aspettano 10 giri della morte!
Inferno è una montagna russa al chiuso con molti colpi di scena mozzafiato.
Subito dopo l’entrata vi accoglieranno delle urla apparentemente ingiustificate ma la motivazione c’è: un urlometro per misurare le tue urla da paura!
In tutto il parco sono meravigliose le scenografie sia delle attrazioni sia dei negozi e dei ristoranti: vi sembrerà di stare proprio all’interno di un film, così come anche quando all’ingresso vi troverete ripresi dagli zoom sul maxischermo.
Abbiamo provato il ristorante Far West, un fast food di buon livello in cui però conviene non andare in ora di punta (abbiamo fatto un’ora di fila alle casse).
L’ultima annotazione è l’attenzione al bio e al vegano. Ad esempio nei bar non sono in vendita succhi con gli zuccheri ma solo 100% frutta, molto buoni.

Nei giorni festivi vale la pena valutare il saltafila!

Prezzi speciali per famiglie: https://www.cinecittaworld.it/Vendita/Biglietti-e-prezzi

Noi abbiamo soggiornato in un appartamento, ma è da valutare anche la formula parco+hotel.

 

 

La prima festa della mamma: dove allattare (o cambiare pannolo).

Se domani è la tua prima festa della mamma probabilmente stai allattando il tuo piccolo e magari non vuoi, giustamente, rinunciare ad uscire (perché dovresti rinunciare? Ci fa tanto bene!): “ma… dove lo allatto?”

Ricorda che anche a Napoli ormai ci sono vari punti allattamento. Non solo perché da poco più di un anno Napoli ha aderito ufficialmente alla rete Baby Pit Stop, ma anche perché c’è un sito nazionale (e una web-app ) che ti aiuta a sapere dove trovare quello più vicino a te, in qualsiasi città tu scelga di passare la tua prima festa della mamma.

Cos’è un baby pit stop?

È un locale pubblico o privato dove troverai un po’ di privacy per allattare e eventualmente -ma non obbligatoriamente- anche scaldare un biberon, scaldare la pappa, cambiare il pannolino.

Noi mamme sappiamo fare tutto questo anche senza un luogo dedicato ma se c’è.. meglio 🙂

Perciò potrebbe capitarti di imbatterti in un posto così attrezzato ma che non è segnalato sul sito: invia sul sito sopra la segnalazione (qui e poi “aggiungi struttura”), o a noi in commento sotto: sarà un aiuto prezioso per un’altra mamma la prossima volta!

In genere, aiutaci a diffondere la cultura del baby pit stop: ci stiamo dedicando a questa idea da cinque anni (vedi tutti i post sull’argomento) perciò quando entri in un locale chiedi se ce hanno un baby pit stop, nel caso non lo abbiano spiega che è facile entrare in questa rete e nel sito web gratuitamente (basta avere nel proprio locale un angolo con una poltroncina e contattare qui).

Utile per le mamme e per i locali che così si fanno un po’ di pubblicità.

Per ora a Napoli ce ne sono cinque (due al PAN di cui quello ex Nati Per Leggere chissà se è passato al PAN kids) ma è evidente che potrebbero e dovrebbero facilmente essercene molti di più!

Immaginiamo un mondo dove ce ne siano ovunque…. allora non ci sarà più bisogno di una mappa per trovarli 🙂