Vesuviuslandia, San Sebastiano al Vesuvio – Opinione/Racconto

vesuviuslandiaSabato siamo andati alla scoperta di questo parco giochi: ho scelto di andare la mattina (come molti parchi simili è chiuso in pausa pranzo).

Sul sito trovate orari, prezzi, mappa e offerte.

Facilmente raggiungibile dalla tangenziale, dispone di un parcheggio ampio e gratuito. Quella mattina c’era stata un po’di pioggerella e quindi siamo partiti dai giochi al coperto, quelli a gettone (quasi tutti da 1 gettone) e un playground per i più piccoli  (5 minuti/3 gettoni. Ricordarsi i calzini!) . Molti giochi rilasciano le strisce di ticket da cumulare per dei premi (comodo solo per chi ci va di frequente).

All’esterno ci sono diverse attrazioni (molte al coperto),  ho trovato molto originali i gommoncini “Bumper Cars” in cui sembra di guidare un’astronave, poi autoscontro, un playground a due livelli, giostrina, un piccolo ottovolante, tappeti elastici, …
Ci sono anche tre giostre adrenaliniche per bimbi più grandi. Insomma giochi adatti per tutte le età.

Ho potuto accompagnare mia figlia di 3 anni su molti giochi gratuitamente.

Per il pranzo c’è un’area apposita (non è permesso portare cibo da casa!) con Fast – Food – Pizzeria – Gelateria. Ci sono anche due sale per feste.

Spesso nei week-end c’è uno spettacolo serale.

Purtroppo, per motivi di sicurezza, non abbiamo potuto accedere al Jumping e alla nave perchè ancora umide.

In conclusione è un parco piccolo ma ben curato, pulito (quando siamo arrivati c’erano gli addetti che lavavano le palline!), non caotico (almeno quando ci sono stata io!) e il personale è veramente cortese, insomma, c’è aria familiare!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

I Teatrini 2016

Torna in scena il teatro per i piccoli e le loro famiglie con i Teatrini, tra Mostra d’Oltremare e Orto Botanico, con due rassegne: FIABE D’AUTUNNO e SCENA SENSIBILE.
PROGRAMMA (link originale) in GIALLO: spettacoli della domenica, indicati per le famiglie

FIABE D’AUTUNNO 2016

TEATRO ALL’ORTO BOTANICO  CON TUTTA LA FAMIGLIA XXI edizione

– dal 17 settembre al 20 novembre, ogni sabato e domenica

sabato 17 e domenica 18 settembre, ore 11

IL POPOLO DEL BOSCO di Giovanna Facciolo

sabato 24 e domenica 25 settembre, ore 11 sabato 1 e domenica 2 ottobre, ore 11

COME ALICE… da L. Carroll

sabato 8 e domenica 9 ottobre, ore 11

UN BRUTTO ANATROCCOLO da H. C. Andersen

sabato 15 e domenica 16 ottobre, ore 11

CON LE ALI DI PETER da J. M. Barrie

sabato 22 e domenica 23 ottobre, ore 11

NEL REGNO DI OZ da L. Frank Baum

sabato 29 e domenica 30 ottobre, ore 11 sabato 5 e domenica 6 novembre, ore 11 sabato 12 e domenica 13 novembre, ore 11

ARTU’ E MERLINO

sabato 19 e domenica 20 novembre, ore 11

STORIE DI ALBERI E BAMBINI (in occasione della “Festa dell’Albero”) regia e drammaturgia di Giovanna Facciolo con Monica Costigliola, Alessandro Esposito, Renata Wrobel, Adele Amato de Serpis, Cristina Messere, Rosa Rongone, Valentina Carbonara, Raffaele Parisi, Luigi Vuolo costumi, maschere e scene di Rosellina Leone, Monica Costigliola, Giovanna Napolitano, Anna Radetich, Rosaria Castiglione

 

LA SCENA SENSIBILE 2016

ORTO BOTANICO

dal 24 ottobre all’11 novembre, ore 9,30 e 11,00

I Teatrini

ARTU’ E MERLINO

max 80 bambini – età consigliata: 5 – 10 anni
vedi video


TEATRO DEI PICCOLI

domenica 20 novembre 2016, ore 11
in occasione della Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia

lunedì 21 e martedì 22 novembre 2016, ore 10

Centro Rat (Cosenza)
IL PICCOLO PRINCIPE

età consigliata: 6 – 12 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI

domenica 11 dicembre 2016, ore 11

lunedì 12 dicembre 2016, ore 10
Teatro dei Colori (Avezzano)

KIRIKU’ E GLI ANIMALI SELVAGGI

età consigliata: 5 – 10 anni

vedi video

LA BEFANA ALTEATRO DEI PICCOLI

venerdi 6 gennaio 2017, ore 11

Teatro Bertolt Brecht (Formia)

PINOCCHIO A TRE PIAZZE

età consigliata: 3 – 10 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI

domenica 15 gennaio 2017, ore 11

lunedì 16 gennaio 2017, ore 10
Ruotalibera Teatro (Roma)

PIENA DI VITA

età consigliata: 3 – 10 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI

domenica 29 gennaio 2017, ore 11

 lunedì 30 e martedì 31 gennaio 2017, ore 10

Fondazione Aida (Verona)
LE QUATTRO STAGIONI E PICCOLO VENTO

età consigliata: 4 – 10 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI
mercoledì 1 e giovedì 2 
febbraio 2017, ore 10

Teatro della Tosse (Genova)

CANTA CANTA CANTASTORIE

età consigliata: 3 – 10 anni

 vedi video

TEATRO DEI PICCOLI 

domenica 12 febbraio 2017, ore 11

lunedì 13 e martedì 14 febbraio 2017,  ore 10

Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani (Torino)

HANSEL & GRETEL

età consigliata: 5 – 10 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI
mercoledì 15 e giovedì 16 febbraio 2017, ore 10

Teatro Invito

CAPPUCCETTO BLUES


età consigliata: 3 – 8 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI
venerdì 17 e sabato 18 febbraio 2017, ore 10

I Teatrini

LA SCATOLA APERTA


età consigliata: 3 – 8 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI

domenica 12 marzo 2017, ore 11

lunedì 13 marzo 2017,  ore 10

La Contrada (Trieste)

BELLA E BESTIA

età consigliata: 4 – 10 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI

martedì 14 marzo, ore 11

mercoledì 15 marzo, ore 10

Compagnia Fratelli di Taglia (Riccione)

JACK E IL FAGIOLO MAGICO

età consigliata: 3 – 8 anni

vedi video

ORTO BOTANICO

dall’11 al 26 marzo 2017, ore 9,30 e 11,00

I Teatrini

IL POPOLO DEL BOSCO

max 80 bambini – età consigliata: 5 – 10 anni

 

TEATRO DEI PICCOLI
giovedì 23 e venerdì 24 marzo 2017, ore 10

 

Teatro Eidos (Benevento)

 

DON CHISCIOTTE E SANCIO PANZA


 

età consigliata: 7 – 12 anni

vedi video

ORTO BOTANICO

dal 27 marzo al 30 aprile 2017 ore 9,30 e 11,00

I Teatrini

ARTU’ E MERLINO

max 80 bambini – età consigliata: 5 – 10 anni

vedi video

TEATRO DEI PICCOLI
domenica 9 aprile 2017, ore 11

lunedì 10 aprile 2017, 10

Stilema Unoteatro (Torino)

I BRUTTI ANATROCCOLI


età consigliata: 3 – 10 anni

vedi video

 

ORTO BOTANICO

dal 2 maggio al 4 giugno 2017, ore 9,30 e 11,00

I Teatrini

GLI ALBERI DI PINOCCHIO


max 80 bambini – età consigliata: 5 – 10 anni

vedi fotogallery

 ORTO BOTANICO

dal 2 al 31 maggio 2017, ore 9,30 e 11,00

I Teatrini

LE FAVOLE DELLA SAGGEZZA

max 80 bambini – età consigliata: 3 – 8 anni

 

biglietti d’ingresso:

Orto Botanico € 7,00

Teatro dei Piccoli: scolastiche € 7,00 – festivi € 8,00

info e prenotazioni: 081 0330619 (ore 9,30 – 17)

www.iteatrini.it – lascenasensibile@libero.it

Torneo tre maghi: Napoli come Hogwarts

image

Il “Torneo Tre Maghi più uno” organizzato dalla “Libreria IOCISTO La libreria di tutti” è un evento nato per aspettare e festeggiare l’uscita del libro “Harry Potter e la maledizione dell’erede” di J.K. Rowling (24 settembre).
In una gara che coinvolgerà grandi e piccini, il mondo di Hogwarts si incontrerà con l’altrettanto sorprendente mito di Parthenope.
Il torneo comprende un concorso di scrittura. Bisognerà inviare un racconto magico, assolutamente non legato a Harry Potter e con il limite massimo di 10.000 battute (spazi inclusi; non c’è numero minimo di battute). Il vincitore, a cui andrà una copia del libro “Harry Potter e la maledizione dell’erede”, sarà premiato dallo scrittore Maurizio de Giovanni e vedrà il suo scritto pubblicato su un importante quotidiano. Se i racconti inviati dovessero essere più di cento è prevista, per i migliori, anche la possibilità di pubblicazione in una antologia.

Il premio sarà un “volo andata e ritorno per Londra” e i biglietti per il tour negli studios della Warner Bros “making of Harry Potter” per due persone, offerti dall’agenzia viaggi Vomero Travel.

Come partecipare:

Iscrizioni presso la libreria Iocisto (via Cimarosa, 20 Piazza Fuga Napoli Tel. 081 5780421) o presso i banchetti itineranti attivi per la città. Termine ultimo per le stesse ore 14.00 di sabato 17 settembre 2016. Quota di partecipazione di euro 15,00 attraverso: bonifico bancario, paypal (http://www.iocistolibreria.it/dona), pagamento in libreria o presso i banchetti itineranti. E’ prevista anche la possibilità di una preiscrizione di euro 5,00 (la restante parte della quota potrà essere versata direttamente in libreria entro le ore 14.00 del 17 settembre 2016).  Possono partecipare i minori di 14 anni  accompagnati dal proprio genitore (paga solo il genitore).

Programma dettagliato:

Sabato 17 settembre 2016

alle ore 16.00
Lo smistamento dei concorrenti nelle quattro case di appartenenza avverrà con un sorteggio individuale. Ogni partecipante, infatti, dovrà estrarre dal “Cappello parlante” un bigliettino. E’ prevista, a discrezione del comitato organizzativo della libreria, la possibilità di fare parte della stessa squadra per un gruppo familiare o di amici.

Domenica 18 Settembre 2016

alle ore 10.00
E’ previsto lo start, da Piazza Fuga, per la prima gara, una caccia al tesoro tra le strade della città, per trovare l’uovo magico. Questa assegnerà ad ogni squadra un punteggio che non sarà rivelato se non in occasione del Gran Ballo.
alle ore 17.30
Si svolgerà la seconda prova, alla quale parteciperanno tutte le squadre. Questa consisterà in un gioco di ruolo (in piazza Fuga) a scenario definito, che avrà come argomento gli incantesimi e le pozioni del mondo di Harry Potter. Anche in questo caso il punteggio non sarà rivelato.

Venerdì 23 Settembre 2016

alle ore 21.00
Si apriranno le danze in piazza Fuga, con il Gran Ballo del Libro. Dress code Harry Potter. Tutti i partecipanti dovranno prenotarsi per poter poi gareggiare per il costume più bello ed il gadget più attinente. Durante il gran ballo saranno letti due racconti magici, scelti tra quelli inviati. Inoltre, saranno rivelati i punteggi delle due prove svolte, questi ultimi decreteranno la squadra che potrà partecipare all’ultima prova.

alle Ore 24.00
Inizio della vendita del libro in ottemperanza al tassativo nazionale per la pubblicazione il 24 settembre 2016.
NB: Il volume può essere già prenotato nella libreria Iocisto acquistando un coupon di 5 euro. Questi, saranno poi scalati dall’importo finale. Chiunque presenti il coupon, avrà poi, uno sconto del 15% sul prezzo di copertina.

Domenica 25 Settembre 2016

alle ore 10.00
Si svolgerà in Piazza Fuga la terza e ultima prova. A questa parteciperanno individualmente, solo i componenti della squadra vincitrice delle due prove precedenti, decretata in base al punteggio ottenuto. Essa consisterà in un mega quiz individuale, sui sette libri della saga e sui primi due atti di “Harry Potter e la maledizione dell’erede”
La manifestazione si avvarrà del patrocinio del Comune di Napoli e della V Municipalità Vomero – Arenella

Partner del torneo:
Vomero Travel srl
(Agenzia di viaggi, via San Gennaro ad Antignano, Napoli)

MIND THE GAP – SCUOLA DI MUSICAL
Diretta da Fabrizio Miano ( Via A.Tilgher, 12-16 Napoli)

Nelle varie fasi del torneo alcune delle firme più interessanti del panorama culturale partenopeo supporteranno i partecipanti, nel gioco.
Regolamento completo:
Ente Organizzatore:
Libreria Iocisto

Data di svolgimento:
– le gare saranno disputate: il 18 settembre 2016 alle ore 10.00 e alle ore 17.30 ed il 25 settembre 2016 alle ore 10.00

Modalità di iscrizione:

– Per partecipare al Torneo è necessario versare la quota di partecipazione di euro 15,00 attraverso: bonifico bancario, paypal (http://www.iocistolibreria.it/dona), pagamento in libreria o presso i banchetti itineranti. E’ prevista anche la possibilità di una preiscrizione di euro 5,00. Mentre la restante parte della quota potrà essere versata direttamente in libreria entro le ore 14.00 del 17 settembre 2016.
– In ogni caso, l’iscrizione al torneo, darà diritto ad un buono di euro 5,00 per l’acquisto del libro “Harry Potter e la maledizione dell’erede”.
– Coloro che avessero già comprato il buono di euro 5,00 e volessero partecipare al Torneo, possono, esibendo il buono, chiedere di essere iscritti, versando ulteriori euro 10,00.
– L’età minima prevista per i partecipanti è di quattordici anni.
– Il minore di 14 anni che voglia partecipare al Torneo potrà far iscrivere il genitore. In tale ipotesi, quindi ci saranno due concorrenti (genitore e minore) di cui solo uno pagante.
– Ogni concorrente deve essere munito di documento di identità
E’ necessario presentare, il 17 settembre 2016, un modulo per l’autorizzazione a partecipare al Torneo in favore dei minorenni in squadra, firmato da un genitore o da chi ne fa le veci, con espresso esonero di responsabilità a favore di Iocisto; l’autorizzazione dovrà essere presentata con allegata la fotocopia del documento d’identità del genitore o di chi ne fa le veci. La mancata presentazione di tale documento escluderà dal gioco il concorrente minorenne, a meno che non sia accompagnato dal genitore, sempre che questi dichiari un’ assunzione di responsabilità con espresso esonero di responsabilità a favore di Iocisto.

Il percorso della caccia al tesoro:
– Sarà rivelato alle squadre al momento della lettura degli indizi

Regolamento per la partecipazione:
– Sia nella prima che nella seconda prova, sarà necessario eleggere un referente (maggiorenne) per ogni squadra, per interagire con l’organizzazione a nome di tutti.
– E’ obbligatorio che almeno un membro di ogni squadra abbia una “App. Qrcode Reader”, che potrebbe servire per lo svolgimento della prima prova del torneo.
– Nel caso si riscontrassero prove dell’alterazione da parte di una Squadra, di indizi e prove, necessari alla risoluzione dei quesiti della Gara, per ostacolare le squadre avversarie, questa sarà sottoposta ad una penalità sul punteggio.

– Per date, nomi, ricorrenze, eventi, luoghi e quant’altro eventualmente richiamato singolarmente o “ad incrocio”, nello sviluppo della Gara, sono riconosciuti, come canale di certificazione, l’edizione italiana Salani ed il sito Potterpedia
– Ritardi, soluzioni non corrette, e/o parzialmente corrette, e/o mancanti, provocheranno una diminuzione di punti parziale.
– L’esito delle prime due Gare sarà comunicato nella serata del 23 settembre 2016 durante il Gran Ballo.
– La terza prova avrà valenza individuale e decreterà il vincitore dell’intero torneo.
– Eventuale materiale audio-fotovisivo è a disposizione gratuitamente, dell’Organizzazione, che potrà utilizzarlo a fini propagandistici, illustrativi ed esplicativi sull’attività goliardica dell’iniziativa con pubblicazione su Social Network e non solo. Con la sottoscrizione del Regolamento ogni partecipante, autorizza l’Organizzazione all’uso di tale materiale.
– I minori di 18 anni dovranno presentare una liberatoria per le immagini, firmata da un genitore.
– Le squadre non possono avvalersi durante lo svolgimento della caccia al tesoro (che si svolgerà in luoghi storici ma anche strade, piazze e negozi della città), di mezzi di locomozione propri, ma solo di mezzi pubblici, ritenendo, il comitato organizzatore, che le squadre debbano avere le stesse opportunità di movimento per la città.

– Condotta antisportiva, atteggiamenti lesivi di persone, animali e/o cose, nonché dichiarazioni offensive rivolte a chicchessia (sia nel contesto della Gara che al fuori di questa) potranno generare penalità in punti fino alla radiazione della Squadra e dei suoi partecipanti registrati nel Modulo d’Iscrizione.

– Nella seconda e, a maggior ragione, nella terza prova (gare legate alla memoria) è assolutamente vietato l’uso di internet, o di qualsiasi altro mezzo possa suggerire le risposte, pena la squalifica.
– Ogni partecipante accetta il presente Regolamento, dichiarando fin d’ora d’essere a conoscenza dello stesso, di averlo letto e compreso.

– Il torneo avrà un unico vincitore decretato nella terza prova. Questi si aggiudicherà un “volo andata e ritorno per Londra” per due persone, offerto dall’agenzia viaggi Vomero Travel.

– L’organizzazione potrà comunque revocare o modificare le modalità di esecuzione della presente manifestazione a premi per giusta causa, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1990 c.c., dandone preventivamente comunicazione ai partecipanti.

La libreria Iocisto non si assumerà alcuna responsabilità in merito a:
qualsiasi atto e comportamento compiuti nel corso della manifestazione di cui al presente regolamento integranti una violazione delle vigenti leggi civili o penali. La responsabilità di minorenni per danni a persone o cose verrà attribuita integralmente al genitore che ne ha autorizzato la partecipazione.

La libreria Iocisto non si assumerà responsabilità in merito a:
– turbative al regolare svolgimento del gioco da parte di fattori esterni al Torneo; – eventuali danni a cose e/o persone provocati dai partecipanti nello svolgimento dello stesso; – infortuni o danni patiti dai partecipanti (anche se minorenni) nel corso di svolgimento del presente.

Regolamento del Concorso letterario
La libreria Iocisto ha istituito anche un concorso di scrittura per racconti brevi a tema “La magia”.
La quota di iscrizione è di euro 10,00 da versare attraverso: bonifico bancario, paypal (http://www.iocistolibreria.it/dona), o in libreria
I partecipanti al concorso letterario dovranno inviare il loro racconto all’indirizzo di posta concorso.iocipotter@gmail.com, insieme con ricevuta del versamento di euro 10,00 tassativamente entro martedì 20 settembre 2016.
Il racconto dovrà contenere elementi magici, ma non dovrà essere legato alla saga di Harry Potter.
I partecipanti potranno presentare uno o più elaborati di loro produzione, scritti in lingua italiana, editi o inediti. La lunghezza dei testi non dovrà superare le 10.000 battute, compresi gli spazi, scritte con carattere Times New Roman corpo 12
Non è previsto un limite minimo di battute
Tutti i lavori saranno sottoposti al giudizio di una giuria nominata da Iocisto. Questa determinerà una classifica, basandosi sulla propria sensibilità artistica ed umana, in considerazione della qualità dello scritto, del valore dei contenuti, della forma espositiva e delle emozioni suscitate.
Il giudizio della giuria sarà inappellabile ed insindacabile.
La proclamazione del vincitore avrà luogo all’interno dell’ ultima prova del torneo TreMaghi+uno che si disputerà domenica 25 settembre alle ore 10,00.
Al vincitore del concorso letterario andrà una copia del libro “Harry Potter e la maledizione dell’erede”.
Il vincitore sarà premiato dallo scrittore Maurizio de Giovanni
Il suo scritto, sarà, inoltre, pubblicato su un importante quotidiano partenopeo.
Gli altri racconti potranno essere pubblicati su siti web o su quotidiani locali a discrezione del promotore
Se i racconti inviati dovessero essere più di cento è prevista, per i migliori, anche la possibilità di pubblicazione in una antologia
Gli autori, per il fatto stesso di partecipare al concorso, cedono il diritto di pubblicazione al promotore del concorso, senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore. I diritti rimangono, comunque, proprietà dei singoli autori.

————
“Basato su una nuova storia originale di J.K. Rowling, Jack Thorne e John Tiffany, Harry Potter and the Cursed Child, nuova opera teatrale di Jack Thorne, è la prima storia ufficiale di Harry Potter a essere rappresentata a teatro. La prima mondiale sarà nel West End di Londra il 30 luglio 2016.
È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare.
Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell’eredità famigliare che non ha mai voluto.
Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l’oscurità proviene da luoghi inaspettati.” Da Salani.it

Libreria Iocisto Via Cimarosa, 20 (Piazza Fuga) tel. 081 5780421 indirizzo di posta elettronica iocistolibreria@gmail.com

Evento facebook.

Tornano i vestitini di carta a Piedigrotta

Domenica durante la Festa di Piedigrotta, ci sarà la sfilata dei tradizionali vestitini di carta, un’arte antica arrivata fino a noi (nella Parrocchia potrete ammirare tre vestitini degli anni ’50 gelosamente custoditi dal suo proprietario fino ad oggi, come quello nella foto in bianco e nero qui sopra): alla sfilata possono partecipare tutti bimbi, come vi raccontai l’anno scorso.

Ecco come.

Continua a leggere

Associazioni di teatro ad Airola BN-spettacoli anche per bambini

ilflautomagico

Con Airolandia è nata la voglia di far teatro alla mia piccola Giulia ,di otto anni. In realtà è da quando aveva tre anni che frequenta da spettatore, il teatro. Giovanna Facciolo di I teatrini, il teatro Le Nuvole, La Mansarda di Roberta Sandias, teatro Eidos (San Giorgio del Sannio) a Benevento attenti e sensibili ai bambini/ragazzi, e via altre ancora. Le domeniche in famiglia le abbiamo trascorse il più delle volte così, recandoci a Napoli, a Caserta , a Benevento, non mancando ad uno spettacolo che ci potesse trasportare nel suo mondo e/o che ci potesse far capire punti di vista diversi, a regalarci semplicemente emozioni.

Airolandia nel 2002 sperimenta il teatro, con la compagnia “I nati per caso”, con la quale allestiscono lo spettacolo teatrale originale (testo e regia Roberta Ciervo) “Mille ‘mbruogli e ‘na tazza ‘e cafè” e “La vecchia scorticata” liberamente ispirato ad una novella di Giambattista Basile. Contestualmente al settore della musica e del teatro, in tutti questi anni, si sono appassionati anche alla organizzazione di una serie di eventi, legati alle varie occorrenze religiose o civili della nostra comunità.

In realtà, nel febbraio 2013, la componente storica del vecchio gruppo, insieme ad un nuovo manipolo di impavidi sognatori, decide di costituire l’associazione culturale Airolandia, Cantieri teatrali, un vero e proprio contenitore di idee per aggregare persone attorno ai grandi temi dell’arte.

Hanno dato vita a molti spettacoli, hanno una pagina facebook e nel 2015-2016 si sono dedicati anche ai bambini.

Il 30 Aprile 2016 alle  in scena lo spettacolo diretto da Roberta Ciervo, IL FLAUTO MAGICO ispirato all’opera di Mozart, come protagonisti  gli under 13 a conclusione del loro percorso formativo annuale, dove ha partecipato mia figlia.

Il 24 gennaio 2016 scorso, presso il Teatro Comunale di Airola, è stata presentata un’altra associazione, la Scuola di Teatro “Paolo Petti”, dedicata al compianto scenografo e pittore caudino. Ospiti della serata gli attori Lucio Allocca e Sergio Assisi che hanno tenuto una lezione dimostrativa gratuita. La direzione artistica della scuola è curata da Gabriella Petti, attrice con alle spalle una lunga formazione presso l’Accademia del Teatro Diana e la Scuola d’Arte Drammatica del Teatro Bellini di Napoli. Tra i suoi maestri Paolo Giuranna, Ivana Monti, Geraldine Baron, Marilyn Fried, Francesca De Sapio e Michael Margotta.

Le attività istituzionali della scuola sono le seguenti: recitazione, educazione della voce, dizione e fonetica, movimento scenico, studio del testo per la scena, scrittura drammaturgia, storia del teatro, elementi di doppiaggio, adattamento dialoghi, preparazione per casting e provini, acting coach, allestimento spettacoli, organizzazione rassegne e concorsi teatrali, stage con professionisti nazionali ed internazionali. Anche in questo caso si è partiti dai più piccoli di diverse fasce di età 6/12 anni, 13/18 anni. infine la classe adulti senza limiti di età.

La scuola di teatro ha debuttato con  “Confusioni” l’8-9 luglio 2016,  il capolavoro del drammaturgo inglese Alan Ayckbourn. Un evento-spettacolo che ha fatto per due giorni il “tutto esaurito”. Sul palco una ventina di interpreti: adulti , ragazzi e bambini iscritti tra cui il bravissimo attore professionista, Doriano Rautnik. La regia è stata di Maria Gabriella Petti. L’associazione ha una sua pagina facebook.

Con il mio discorrere non voglio assolutamente minimizzare lavori, idee, eventi a cui tali associazioni vivono quotidianamente  ma lo scopo, della vostra lettura, spero, sia stata quello di avervi incuriositi sul loro fervore ed entusiasmo e sui loro impegni culturali. L’arte confronta, emoziona, paradossalmente unisce anche se interpretata e vissuta secondo il proprio punto di vista.

Potrà nascere una rete artistica campana, eventi comuni, dialoghi o confronti. Chissà!

Dalla Valle Caudina per ora è tutto. A presto.

Anna Sansalvatore

 

Moiano, città dei bambini VIII edizione esperienza da ripetere

 

IMG-20160806-WA0036 (2)

In estate, come alternativa , per chi può restare con i propri figli , nei caldi pomeriggi d’estate , durante e non le pause lavorative, ecco una bella iniziativa , annuale, a Moiano un paesino del beneventano di circa 4.118  abitanti .

Il paese è situato alle falde sud occidentali del Monte Taburno, sul fiume Isclero.

Dal 31 luglio al 7 agosto ha avuto inizio, infatti,  l’ottava edizione della manifestazione “Moiano Città dei Bambini”, quest’anno dedicata al tema delle Olimpiadi di Rio ed ai valori dello sport.

Particolarmente suggestiva è stata la cerimonia di apertura con l’accensione del braciere con la fiamma olimpica. Vi è stata la presenza, inoltre, di Cosimo Sibilia, Presidente del CONI Campania.

Cittadinanza Attiva , l’Associazione. Millennium, il Centro Sociale Anziani Polivalente 2 e le famiglie di Moiano che hanno organizzato l’evento hanno sottolineato lo spirito dell’iniziativa dedicata allo sport che insegna soprattutto a rispettare l’altro. Lo scopo è stato principalmente quello di educare allo spirito di squadra, al rispetto delle persone, alla lealtà, rendendo sana la competizione e l’affermazione del merito.

La manifestazione, è stata caratterizzata tradizionalmente come in tutte le edizioni, dalla presenza dei ragazzi di età compresa dai 6 ai 12 anni e dei genitori, ed è stata animata per l’intera settimana dalle associazioni sportive del piccolo comune caudino. Le associazioni sportive locali di basket, pallavolo, podistica, equitazione, bocce, tennis, bici, ecc. (sedici discipline) hanno contribuito attivamente alla realizzazione della manifestazione, ciascuna nelle proprie discipline, nella settimana di durata dell’evento stesso.

I bambini/ragazzi sono stati suddivisi in squadre con il colore delle Olimpiadi (rosso, giallo, verde ,blu…mancava solo il nero…bè i genitori hanno fatto la loro parte cimentandosi in tornei e giochi sportivi. Io ho giocato a bocce, a basket, a pallavolo, a staffetta, ho corso. Ho capito di non essere una sportiva vincente (tranne in basket sono riuscita a vincere un avversario genitore, più alto di me …eh,eh), ma mi sono divertita tanto. Ho capito anche che ci vuole esercizio, allenamento e voglia di divertirsi. Finalmente il fare squadra insieme a mia figlia è stato spettacolare , ci ha unite ancora di più.

Tutti i pomeriggi dal 31 luglio al 7 agosto, tornei e giochi sportivi su diverse discipline. Le piazze si sono animate, il bar svuotato, gli anziani spettatori divertiti, i genitori e i bambini iscritti divertiti.

Vi è stata, inoltre, una bella cine-visione serale all’aperto, in un’altra piazza del paese Moiano (Piazza San Sebastiano) del cartoon Goool proiettato al cinema nel 2014,giusto per stare in tema della manifestazione, regia dell’argentino Juan Josè Campanella.

Il regista fa diventare animati e non più ancorati a una sbarra di ferro , gli omini del biliardino.

E’ una storia che parla d’amore, d’amicizia e di come vincere le sfide che la quotidianità ci presenta.Protagonista è Amadeo, un ragazzo timido e molto talentuoso nel calcio balilla. Per salvare il destino del suo villaggio e vincere la partita contro lo storico rivale Grosso, personaggio vanitoso ed egocentrico, Amadeo,potrà contare sui calciatori del suo biliardino. Prendono magicamente vita e come in un sogno scendono in campo per riscattate l’onore e la dignità di Amedeo e del suo villaggio.

Educativo è stato conoscere nel film, il personaggio Grosso,  parodia del goleador moderno. Viziato ed egoista, è la star mondiale del calcio. Non sopporta le sconfitte ed è disposto a commettere qualsiasi scorrettezza pur di ottenere ciò che desidera. Centrocampo, ala, portiere, attaccante, goleador… Lui si sente fenomenale in tutto, non ha un ruolo ben preciso. Ma la passione, il saper perdere ha avuto più forza nel film.

I bambini nei giorni successivi, si sono cimentati,  in disegni singoli e di squadra,testi, slogan, testi  e sono stati valutati da insegnanti locali ai fini del punteggio alle squadre partecipanti .

Suggestiva la notte in tenda sul monte Mainiti di Moiano. L’escursione in montagna , fenomenale, la grigliata insieme genitori e bambini, canti giochi sportivi divertenti, la notte in sacco a pelo fantastica. Socializzazione e adrenalina a pala.

La mattina dopo, tutti a rifocillarsi nell’agriturismo vicino, per una sana e ricca colazione. La sig.ra Pasqualina di Stella Maiuri, in modo organizzato e coordinato ci ha deliziato con le sue zeppole calde che ricordano quelle di mamma.

Con il “Rischiatutto”, gioco a quiz con gara a squadre di genitori e figli, in programma alle ore 19 in piazza Umberto I del paese, il 7 agosto si è conclusa la Kermesse a Moiano, proclamando la squadra vincitrice.

Ho voluto raccontarvi questa esperienza perché la trovo un’alternativa innovativa ed educativa per tutti, piccoli e grandi.

Per chi si fosse incuriosito, il comune di Moiano è attraversato da parte dell’acquedotto Carolino, che conduce le acque alla Reggia di Caserta, inserito nella lista dei patrimoni dell’umanità dall’UNESCO.

http://www.comune.moiano.bn.it/

Proprio in questi mesi il Comitato Cittadino di Moiano “Cittadinanza Attiva”, l’associazione “Millennium”, il Centro Sociale Polivalente 2 Anziani, una rappresentanza del gruppo famiglie di “Moiano Città dei bambini”, lo scultore Mario Ciaramella nato a Luzzano (BN), hanno realizzato il pannello illustrativo del ponte Carlo III-parte del complesso architettonico  dell’acquedotto Carolino –affidandone la custodia e la cura al comune di Moiano.

Eccovi la locandina della manifestazione “VIII edizione Moiano Città dei Bambini” avvenuta.

IMG-20160730-WA0009Saluti dalla Valle Caudina. Alla prossima.

Anna Sansalvatore