Miti in movimento al MANN domenica

Domenica 17 novembre 2019 alle ore 10.30 si terrà presso il Museo Archeologo Nazionale di Napoli MANN “Stop Motion – Miti in movimento”, Laboratorio di film di animazione.
I personaggi creati dai bambini con il più tradizionale dei materiali, la plastilina, si trasformeranno magicamente in un cartoon digitale, con l’innovativa tecnica fotografica dello Stop Motion

Coordinato da Marino Guarnieri, regista Mad Entertainment
realizzato da Roberta Iannarone, Rartoonist Mad Entertainment
e Martina Petrellese, cartoonist Comix, in collaborazione con la Scuola Italiana di Comix.

Per bambini da 9 a 13 anni.
La partecipazione ai laboratori è gratuita per ciascun bambino più un accompagnatore.

La prenotazione è obbligatoria al Servizio Educativo tel. 0814422124 – 0814422328/9, da lun a ven ore 9.00-12.00, sabato 0814422149

Miró al PAN – La mia visita con i bambini Fai da Te

Ho improvvisato una visita al PAN con i miei di 6 e 9 anni, ero stata con loro a vedere Escher e mi sono assicurata che ci fossero delle audioguide dedicate perchè mi ricordavo che erano molto ben fatte.

Durante l’attesa della funicolare e il tragitto ne ho approfittato per dar loro qualche breve informazione, ho letto loro questo “Invito” e letto queste paginette in cui Joan Mirò si racconta ai bambini.

Abbiamo seguito il percorso con l’audioguida (è possibile alzare un pò il volume ed ascoltare anche in due 😉 ), sempre divertente e istruttiva, seguendo i numeri con la macchia.

L’esposizione è molto tradizionale, non ci sono stanze speciali o elementi interattivi, il video finale, senza commenti audio, annoia presto i bambini, meglio fargli vedere le foto che sono di lato mentre crea alcune delle opere lì esposte. Non c’è nessuno shop alla fine, solo il catalogo. Peccato, speravo di trovare questo o almeno un ricordino.

Il maschietto, più pragmatico, continuava a dire “ma un cerchio e un punto su un foglio bianco non è un quadro… è uno scarabocchio!“, la femminuccia ha gradito. In fondo molti dei suoi disegni sembrano ispirati a quelli dei bambini e mi ha fatto piacere far loro conoscere questo mondo.

I quadri hanno solo informazioni di base, senza dettagli, ci sono dei pannelli informativi per sezione. Consiglio quindi l’audioguida o un laboratorio didattico, da prenotare, a cui è dedicata una bellissima sala (vd. foto mia) e di cui vi abbiamo parlato in questo articolo. Ecco il Calendario di Novembre e Dicembre.
Fino al 23 febbraio si potranno ammirare 80 opere originali di Joan Miró, il maestro Catalano grande esponente del surrealismo.

  • Orari: da lunedì a domenica 9:30 – 19:30 (martedì chiuso)
  • Dove: PAN Palazzo delle Arti Napoli – Via dei Mille, 60, 80121 Napoli NA
  • Info e prenotazioni laboratori  39 334 132 42 81
  • Biglietti: Intero € 12,00, Ridotto bambini (dai 6 anni) € 5,00,
  • Audioguide: Adulti € 4,00 Bambini € 2,50

Per approfondimenti: Mirò spiegato ai bambini, Biografia ed opere in 2 minuti, Sezioni della mostra

Fiabe d’autunno 2019: Teatrini all’orto Botanico

Al via la 24° edizione della rassegna de I Teatrini e dell’Università degli Studi Federico II

FIABE D’AUTUNNO ALL’ORTO BOTANICO

Dieci titoli in programma, ogni sabato e domenica dal 14 settembre al 17 novembre 2019 (e sempre alle ore 11)

“Storia di un albero e di un bambino”, sabato 14 settembre 2019 (ore 11, replica domenica 15) è lo spettacolo di Giovanna Facciolo con cui si inaugura la 24 edizione delle “Fiabe d’Autunno” all’Orto Botanico di Napoli.

La rassegna dedicata ai piccoli, tra le più longeve in Italia, è ideata e promossa dall’Associazione I Teatrini e realizzata con l’Università degli Studi Federico II in collaborazione con la Regione Campania ed il Comune di Napoli.

Proseguirà fino al 17 novembre con dieci titoli che propongono riscritture originali di favole e racconti di Esopo, Fedro, La Fontaine, Shel Silverstein, Lyman Frank Baum, James Matthew Barrie, Fratelli Grimm, Hans Christian Andersen, Carlo Collodi, Lewis Carroll.

“24 anni fa – sottolineano Giovanna Facciolo e Luigi Marsano, rispettivamente direttori artistico ed organizzativo de I Teatrini – iniziammo questo percorso e da allora, con un entusiasmo sempre crescente affrontiamo il nostro quotidiano impegno per i ragazzi, nelle tante programmazioni, in autunno, inverno, primavera e, quest’anno anche d’estate, per offrire ai piccoli spettatori napoletani, al pari di tante consolidate realtà nazionali, concrete opportunità di conoscenza, incontro, riflessione e svago”.

La rassegna comincia con un testo originale, scritto e diretto da Giovanna Facciolo, attraverso cui si propone la storia di un albero e del suo rapporto con un bambino. Liberamente ispirato ad un racconto illustrato di Shel Silverstein, è interpretato da Jessica Festa, Antonio Torino, Viviana Ulisse; costumi di Antonietta Rendina, scene di Monica Costigliola.

“E’ il delicato racconto – sottolinea Giovanna Facciolo – dell’amore di un albero per un bambino, amico e compagno di giochi. Un sentimento che la meravigliosa pianta conserverà nel tempo, senza riserve. Come un grande genitore, seguirà le tappe della sua vita, dall’infanzia alla vecchiaia, ognuna segnata da urgenze e richieste differenti, sempre più grandi e impellenti”.

Dopo la “Storia di un albero e di un bambino”, le Fiabe d’Autunno proseguiranno con Il popolo del bosco (21 e 22 settembre), Le favole della saggezza (28 e 29 settembre), Nello specchio di Biancaneve (5 e 6 ottobre), Nel regno di Oz (12 e 13 ottobre), Con le ali di Peter (19 e 20 ottobre), Un brutto anatroccolo (26 e 27 ), L’albero del sole (2 e 3 novembre), Gli alberi di Pinocchio ( 9 e 10 novembre), Come Alice… (16 e 17 novembre).

Le fiabe all’Orto Botanico sono ormai un appuntamento atteso, nella programmazione autunnale così come in quella primaverile, per migliaia di persone, adulti e bambini, che ritrovano, a contatto diretto con la natura, momenti di gioco e di studio entrando in relazione attiva con personaggi e storie che appartengono alla nostra cultura ed alla nostra civiltà.

Biglietto: euro 8, unico per adulti e bambini; info e prenotazioni tel. 0810330619 (ore 9,30 – 15,30) http://www.iteatrini.it

Harry Potter: il concorso lettetario nazionale io ci sto

Domani 1 giugno 2019 parte il Torneo Tre Maghi di cui vi avevamo già parlato qui.

Oggi scopriamo il regolamento del concorso letterario nazionale ad esso associato.

L’iscrizione al concorso può avvenire anche separatamente rispetto all’iscrizione al Torneo, c’è tempo fino a settembre e può iscriversi anche un’intera classe.

Segue regolamento completo.

****

TORNEO TREMAGHI+UNO 2019

REGOLAMENTO DEL CONCORSO DI SCRITTURA

Modalità di iscrizione.
Per partecipare al Concorso letterario è necessario versare la quota di iscrizione di euro 10,00 o 15.00, a seconda delle fasce d’età indicate, attraverso: versamento in libreria, bonifico bancario, paypal (http://www.IoCiStolibreria.it/dona).
Regolamento per la partecipazione. 
La libreria IoCiSto ha istituito un concorso di scrittura per racconti brevi a tema “La magia”.
La quota di iscrizione per i concorrenti fino a 13 anni di età è di euro 10,00 a racconto, per tutti gli altri è di euro 15.00 a racconto.
Nel caso in cui al concorso volesse partecipare una intera classe scolastica, la quota di iscrizione sarà di euro 50 complessivi. L’eventuale premio sarà attribuito alla classe e non ai singoli allievi.
I partecipanti al concorso letterario dovranno inviare il loro racconto all’indirizzo di posta: concorso.iocipotter@gmail.com, con allegata ricevuta del versamento della quota di iscrizione, tassativamente entro le ore 23.00 del 30 settembre 2019.
Il racconto dovrà contenere elementi magici ma non dovrà essere legato alla saga di Harry Potter.
I partecipanti potranno presentare uno o più elaborati di loro produzione, scritti in lingua italiana e inediti. La lunghezza dei testi non dovrà superare le 10.000 battute, compresi gli spazi, il carattere utilizzato dovrà essere “Times New Roman”, corpo 12.
Non è previsto un limite minimo di battute.
I lavori saranno suddivisi secondo le seguenti fasce di età:
Anni 8 – 13 (Prima Fascia)
Anni 14 – 20 (Seconda Fascia)
Anni 21 – 99 (Terza Fascia)
Tutti i lavori saranno sottoposti al giudizio di una giuria nominata da IoCiSto.
La giuria stilerà una classifica per ciascuna fascia, prendendo in considerazione la qualità dei contenuti, la forma espositiva e le emozioni suscitate.
Il giudizio della giuria sarà inappellabile ed insindacabile.
I PREMI , offerti dal Tour Operator I Viaggi di Jack Sparrow® saranno così assegnati:
PRIMA FASCIA : Ingresso per 2 persone al Parco a tema Rainbow
SECONDA FASCIA: Ingresso per 2 persone al Parco a tema Zoo Marine
Il vincitore del concorso per la TERZA FASCIA sarà premiato con la pubblicazione del suo racconto su un quotidiano/magazine di rilievo, sul sito e sulle pagine facebook della Libreria IoCiSto nonchè del Torneo Tremaghi+uno 2019.
La proclamazione dei vincitori avrà luogo il giorno 31 ottobre 2019.
I vincitori saranno premiati da uno scrittore di fama nazionale.
I racconti partecipanti potranno essere pubblicati su siti web o su quotidiani locali, a discrezione del promotore
Se i racconti dovessero essere in numero adeguato, è prevista, per i migliori, la possibilità di pubblicazione in una antologia.

Gli autori, per il fatto stesso di partecipare al concorso, cedono il diritto di pubblicazione al promotore del concorso, senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore. I diritti rimangono, comunque, proprietà dei singoli autori.

Fiabe di Primavera 2019 all’Orto Botanico

Ritornano le FIABE DI PRIMAVERA 2019 – APERTE LE PRENOTAZIONI
TEATRO ALL’ORTO BOTANICO CON TUTTA LA FAMIGLIA, XXIII edizione
dal 16 marzo al 9 giugno, ogni sabato e domenica, ore 11

info: http://www.iteatrini.it – 081 0330619 (feriali ore 9,30 – 15,30)
prenotazione obbligatoria – biglietto d’ingresso € 8,00

IL CALENDARIO.

sabato e domenica 16/17 – 23/24 – 30/31 marzo,
“NELLO SPECCHIO DI BIANCANEVE” dai F.lli Grimm

sabato e domenica 6/7 – 13/14 – 27/28 aprile
giovedì 25 aprile, replica straordinaria
“UN BRUTTO ANATROCCOLO” da Andersen

sabato e domenica 4 e 5 maggio, ore 11 e ore 17 (in occasione di Planta 2019)
sabato 11 e 18 maggio
“LE FAVOLE DELLA SAGGEZZA” da Esopo, Fedro e La Fontaine

sabato 11/18/25 maggio – sabato e domenica 1/2 – 8/9 giugno
“IL MAGICO PIFFERAIO” dai F.lli Grimm

sabato 25 maggio – sabato e domenica 1/2 – 8/9 giugno
“STORIA DI UN ALBERO E DI UN BAMBINO” (novità 2019)

regia e drammaturgia di Giovanna Facciolo
con Adele Amato de Serpis, Melania Balsamo, Monica Costigliola, Alessandro Esposito, Annarita Ferraro, Emilio Marchese, Dario Mennella, Cristina Messere, Raffaele Parisi, Chiara Vitiello
costumi, maschere e scene di Iole Cilento, Monica Costigliola, Marco Di Napoli, Graziella Pepe, Anna Radetich
promozione a cura di Rosaria Rapidà e Lucia Borriello

E se li allenassimo all’Arte?

Ho sperimentato i laboratori di arte per bambini di Rosa Rongone 6 anni fa, con i miei figli. È stata una bellissima esperienza, piacevole formativa al tempo stesso.

Dal 23 Rosa avrà uno spazio tutto suo a Bagnoli e, con le info che seguono, le invio il mio più grande “in bocca al lupo”… è di persone come lei che la nostra città ha bisogno!

***
A Bagnoli c’è, da sabato 23 Febbraio alle ore 17:00, la “Palestra ARTErnativa”, il primo spazio per bambini e adulti completamente dedicato all’arte, dove tra percorsi e progetti, i più piccoli si “allenano” a vedere il mondo con occhi diversi, per poi provare a cambiarlo, utilizzando come attrezzi le vite degli artisti e i loro occhi aperti sulla vita.

L’obiettivo è spronare, stimolare e accrescere la sensibilità, la creatività, la capacità di osservazione, la possibilità di cambiare il mondo immaginandolo diverso.

In una palestra canonica gli attrezzi sono i pesi, i macchinari o i vari oggetti legati alle discipline sportive.

In una palestra ARTErnativa gli attrezzi sono le esperienze degli artisti con il loro vissuto e il loro modo di percepire il mondo.

Non si copiano le opere ma si impara da esse, per mettere in pratica il personale mondo interiore.

Nell’evento di apertura, aperto al pubblico e a tutto il territorio, si potrà visitare lo spazio, arredato esclusivamente con materiale riciclato che riprende vita nella sua forma più artistica proprio dalle mani di Rosa, e verranno illustrati i progetti e i percorsi artistici previsti.

I bambini sono invitati a partecipare all’evento vestiti dal loro artista, o dal loro quadro, preferito.

Ogni socio avrà la Socio c’ART dove potrà appuntare ogni mese il tipo di allenamento scelto, in base all’età, e il percorso svolto.

A fine anno ci sarà una scheda da compilare scrivendo l’artista preferito, motivazioni e se e in che modo l’allenamento ha fatto effetto.
Ogni socio avrà la tessera e una pins di palestra ARTErnativa.
Si possono saltare gli allenamenti essendo però consapevoli che, esattamente come nello sport, si tratta di un percorso che ha la sua efficacia solo se continuativo.

Chi è l’Art- Trainer Rosa Rongone?
Dopo la Laurea si trasferisce a Roma per lavorare in teatro avendo acquisito il diploma in arte drammatica. Dopo tre anni di esperienza professionale in diversi teatri della capitale decide, per amore della sua città, di rientrare a Napoli e provare a trasmettere l’amore per la bellezza e il rispetto, a partire dai bambini.
Organizza dunque percorsi artistici, espressivi ed emozionali divisi per fasce dai 4 ai 13 anni. Ogni età con il suo cammino annuale fatto di incontri con artisti studiati appositamente per la loro fase di crescita emotiva ed esperienziale. I seenni, ad esempio, che vivono un delicato momento di passaggio dall’asilo alle elementari, hanno una sezione dedicata appositamente a loro, con la tematica dello SGUARDO conoscendo artisti come Cezanne, Munari, Rotcko, Modigliani e altri…mentre i più grandi di 12 e 13 anni hanno come tematica il CAMBIAMENTO quindi si vivono artisti come Frida, Hopper, Turner, Bramblitt, e così via.
La passione per il teatro la spinge a lavorare con I Teatrini di Napoli e collabora con la bravissima Giovanna Facciolo alla realizzazione di uno spettacolo di riscoperta delle piccole cose: “Con la luna per mano”, grazie al quale incrementa il proprio immaginario.
Di anno in anno sempre più bambini e anche adolescenti hanno partecipato all’esperienza offerta da Rosa che inserisce all’interno del percorso tutto il suo bagaglio culturale, dalla musica al teatro, dagli studi umanistici a quelli d’arte. Inoltre sviluppa un particolare e nuovo modo di realizzare feste per bambini dove al centro c’è il festeggiato con la sua storia, le sue preferenze, i suoi amici, che vivranno una favola da protagonisti, scritta per loro e quindi sempre diversa e con tutte le caratteristiche tipiche di protagonista, antagonista, intreccio, imprevisto e morale. Il momento creativo è sempre alla base, ma fondamentale sia per i percorsi d’arte che per le storie dei bambini è la condivisione di una esperienza.
Il prossimo obiettivo di Rosa è aprire i percorsi anche agli adulti e sta scrivendo attualmente un libro intitolato “Art-trainer” per diffondere il suo metodo ed essere un valido aiuto per insegnanti, educatori e chiunque voglia approcciarsi in maniera alternativa al mondo meraviglioso dell’arte.

Appuntamento via Plinio, Bagnoli, ore 17 tel 3484035905