Circuba: il circo acrobatico senza animali

Siamo andati a vedere il Circuba: il circo senza animali, ospitato nell’ex area cinodromo (vicino Edenlandia) fino al 24 marzo. Tanta allegria, ritmo e acrobazie.

Il filo conduttore è un viaggio che vi porta nelle atmosfere cubane con musiche, balli e costumi del luogo. Ci sono acrobati, clown, giocolieri, funamboli e trapezisti. Torri umane, salti di ogni tipo, danza aerea. Il tutto è ballato e coreografato dall’inizio alla fine, come in uno spettacolo.

Punto a favore: la musica è suonata dal vivo con strumenti e voce.

Punto a sfavore: il costo del biglietto (da 15 a 40 €) paragonato ai circhi classici. Fortemente consigliato l’acquisto su Groupon o online almeno 24 ore prima dello spettacolo, in questo ultimo caso i biglietti sono scontati, senza differenza per il ridotto e non è necessario convertire il biglietto alla cassa. Da tener conto che il tendone è piccolo, non c’è una grande differenza di visuale tra una fila e l’altra.

NAPOLI EDENLANDIA VIALE KENNEDY  (area ex Cinodromo)

Spettacoli:
Giovedì, venerdì e sabato ore 17,30 e 21
Domenica ore 16 – 18,30 e 21

Info 331/5037118 –331/3194441
www.circuba.it

Annunci

Escher al PAN: una mostra per grandi e piccoli!

Escher (pronunciato Escer, con la c dolce) ovvero “un genio dentro un genio, dentro un genio, dentro un genio...” come vi sarà illustrato nel breve filmato introduttivo all’inizio dell’esposizione…

Avete tempo fino al 22 aprile per visitare la mostra su Escher che tanto successo ha avuto in tutto il mondo. Un percorso di 200 opere che parte dalle creazioni di Escher per arrivare ai giorni nostri tramite l’influenza che ha avuto sulle generazioni successive: dai dischi ai fumetti, dalla pubblicità al cinema.

Col biglietto di ingresso sono distribuite le audioguide, diverse per adulti e bambini. Ai miei figli è piaciuto molto poter essere autonomi e ascoltare le brevi descrizioni a loro dedicate (sulle opere più importanti i bambini devono digitare i numeri sopra il logo con l’infinito).

Ci sono alcune tra le opere più conosciute e altre, inedite, prodotte dall’artista durante il suo viaggio lungo la Costiera amalfitana. Ma ci sono anche stanze “laboratorio” e pannelli per esperimenti per grandi e piccoli, una stanza a specchio e una stanza delle illusioni ottiche, dove la persona appare più grande perché né soffitto né il pavimento sono lineari (perfino la mia piccolina sembrava più alta del fratellone!).
A fine percorso troverete un bookshop a tema molto fornito.

Per approfondimenti: Ho preparato i bambini con questa breve guida a loro dedicata trovata su internet e abbiamo seguito, a casa, questo breve tutorial sulla tassellatura ovvero “il modo di ricoprire il piano con una o più figure geometriche ripetute all’infinito“.
Per gli adulti consiglio questa guida.

PAN – Via dei Mille, 60 – Napoli
Dalle 9.30 alle 19.30
Biglietti: Intero € 13,00, Ridotto € 11,00, Bambini dai 6 ai 10 anni € 6,00 – per tutti Audioguida inclusa
Informazioni e prenotazioni 081 1865991 Sito della mostra

 

I Musei delle Scienze Naturali di Napoli

Museo Mineralogico – foto dal sito

Forse non tutti sanno che nei pressi di Via Mezzocannone ci sono ben 5 musei molto interessanti ed economicissimi. Esposizioni che sarebbero in primo piano in molte altre città ma che ritengo non siano sufficientemente valorizzate nella nostra città che ha così tante cose da vedere che ci si “sperde in mezzo al bene”…

La gestione è dell’Università e quindi un punto dolente è che non è visitabile nel weekend, salvo aperture straordinarie (comunicate anche su FB).

  1. Museo Zoologico: due enormi sale con animali impagliati di tutti i tipi e grandi scheletri nel corridoio centrale. Ci sono cartelli esplicativi e vari cartelloni che spiegano delle curiosità;
  2. Real Museo Mineralogico: è situato nella prestigiosa e maestosa Biblioteca del Collegio Massimo dei Gesuiti è tra le collezioni più importanti a livello mondiale, 25.000 reperti tra cui spicca una coppia di cristalli di quarzo di 482 Kg!
  3. Museo di Antropologia: questo è piccolo ma conserva reperti preistorici, crani e scheletri, armi e oggetti provenienti da Africa e Nuova Zelanda tra cui scudi in pelle di elefante, giraffa e coccodrillo.
  4. Museo di Fisica: consigliato ai più grandi e da noi non visitato, ospita diversi strumenti di misurazione.
  5. Museo di Paleontologia: questo è dislocato nella sede del monastero dei Santi Marcellino e Festo lì vicino e non abbiamo fatto in tempo a vederlo ma ci torneremo (il biglietto è sempre valido) per il pavimento maiolicato e, soprattutto, per la sala del Dinosauro e i numerosi fossili.
Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università di Napoli Federico II
Via Mezzocannone 8

Orari di visita

dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.30
lunedì e giovedì dalle ore 14.15 alle 16.30

Ingresso

1 museo: ragazzi 1,50 – adulti 2,50 – famiglia 5,00
2 musei: ragazzi 2,00 – adulti 3,50 – famiglia 7,00
4 musei: ragazzi 3,00 – adulti 4,50 – famiglia 8,00
5 musei: ragazzi 4,00 – adulti 6,00 – famiglia 10,00

Grazie a Laura per il prezioso suggerimento nel suo articolo

Brikmania! Oltre 2 milioni di mattoncini Lego® in mostra a Napoli

Torna a Napoli la mostra dedicata ai famosi mattoncini. Rispetto a quella dell’anno scorso alla Mostra d’Oltremare la mostra è ben fatta e consistente, ma…
… fatta la fila (scandalosamente obbligatoria anche per chi ha comprato il biglietto in prevendita, tra l’altro pagando un sovraprezzo) c’è un breve (inutile e bruttino) filmato introduttivo del maestro Yoda.
Seguono diverse rappresentazioni di scene del film (diorami) davvero d’effetto e ben fatti, che faranno la felicità degli appassionati di Starwars.
Seguono auto, una bellissima città con parco giochi piena di dettagli, castelli e la sezione dedicata ai pirati.
Alcuni particolari sono poco illuminati e abbiamo usato la torcia del cellulare per vederli meglio.
Purtroppo la parte creativa è deludente: scordatevi le piscine di pezzi lego (alla Mostra d’Oltremare ce ne era una enorme per colore!): alla fine del percorso ci sono due stanzette con un quadrato che contiene i pezzi e qualche tavolino (vd foto).
Per i grandi non resta che sedersi a terra…
Shop mini.
Considerato il prezzo non indifferente lo consiglierei solo se siete comunque disposti a stare almeno un’oretta a far giocare i bimbi nella saletta.
—-
Intero 12€, ridotto 10 €
gratis fino a 90 cm di altezza
GIORNI E ORARI DI APERTURA
lunedì – venerdì dalle 15.00 alle 20.00
Sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 20.00

Palazzo Fondi – Via Medina 24 – Napoli

Foto mie

Riapertura Edenlandia: orari e prezzi!

Il 25 luglio Edenlandia ha riaperto i battenti! Una giornata mooolto attesa e più volte rimandata.

Ancora ferme alcune giostre storiche, che riprenderanno tra qualche mese a funzionare.

Al momento sono accessibili 13 giostre e tra agosto e dicembre ne dovrebbero aprire altre 8.

Per usufruire delle attrazioni si scalano i crediti (da 1 a 4 € ogni giro) da una card che si compra all’ingresso. È possibile anche fare la card direttamente on line in modo da evitare le file all’ingresso, ma con un sovraprezzo.

L’ “Edencard” avrà un costo di tre euro solo per la prima volta (1€ è per l’acquisto della card) e poi 2€ per ogni ingresso al parco, che saranno immediatamente convertiti e caricati nella card.
Molto curata l’area food.
L’affluenza non manca, ma ho letto commenti un po’delusi per il rapporto qualità/prezzo.
Non ho avuto modo di andarci personalmente e conto sulle vostre esperienze!

Il parco Edenlandia seguirà i seguenti Orari di Apertura e Chiusura:

LUN. 17.00-23.00
MART. – GIOV. 10.00 – 23.00
VEN. – SAB. – DOM. e FESTIVI 10.00 – 24.00

Edenlandia
Viale Kennedy 75
80125 Napoli
info@edenlandia.it
Sito FB

Piscine per bambini, Parchi acquatici e Mare a Napoli e dintorni 2018

Le scuole sono chiuse, il caldo avanza… concediamoci un giorno di vacanza!

Anche per chi resta in città è possibile dedicare una giornata (o anche mezza in alcuni casi) a farsi un bagnetto, ecco alcune proposte:

PISCINE

Neapolis Sporting Club – Arenella. Immersa in un oasi ecologica di trentamila metri quadri e con affaccio sul panorama del golfo di Napoli, con parcheggio riservato.
Offre per i bambini un piscina dedicata con ingresso graduale “a spiaggia” (affianco a quella per adulti) e un’area giochi. Bar e Ristorante.

JEMMING – Colli Aminei. Una discesa di fronte all’ospedale Cardarelli nasconde un bel centro: una zona piscine riservata ai soli adulti e una per i bambini con area giochi con gonfiabili e parco giochi. Ha un risotrante/braceria ed è panoramico

Il Giardino delle Ninfe – Pianura. Situato in uno dei crateri del Parco regionale dei Campi Flegrei, offre una piscina media e una piccola, un piccolo centro sportivo e maneggio.

Le Foglie d’argento – Bacoli: piscina olimpionica, piscina per bambini, parcheggio custodito, area giochi, area ristoro, snack bar, self-service, nursery, spogliatoi, docce calde e fredde.

Terme di Agnano – Agnano. Ai bambini sotto i 12 anni è riservata solo una piscina di acqua dolce.

Caravaggio Sporting Village – Fuorigrotta. C’è un solarium con piscina.

Le Rocce verdi – Posillipo. Due piscine d’acqua di mare: una per adulti, una per bambini, una zona giardino panoramica, bar, discesa al mare (non adatta ai più piccoli).

Karibù Club – Giugliano. Piscina per adulti e per più piccoli, con acquascivolo e cascata, area giochi. Immersa nel verde offre solarium, bar, ristorante.

Village – Varcaturo. Piscina per adulti e bambini, area verde con giostrine, parcheggio gratuito, bar, area pic nic ombreggiata.

Stufe di Nerone – Bacoli. La zona termale interna è riservata ai maggiori di anni 12, i bambini sono ammessi nella piscina termale esterna e in una piscina dedicata (non riscaldata). Il prezzo è uguale a quello degli adulti. In alcuni periodi è prevista un’animazione per bambini.

Tennis Hotel – Agnano. Una piscina per adulti ed una per bambini una vicino l’altra (comodo per tenere d’occhio tutti). Bar poco fornito ma con prodotti di buona qualità (panini, pizza, primo del giorno su ordinazione entro le 12). Spogliatoi e docce calde. Prenotazione obbligatoria nei week-end.

Per un’idea dei prezzi vi rimando a questo post trovato in rete.

ACQUAPARK

Pareo Park Giugliano (tangenziale di Napoli – Uscita Licola) ex Magic World: “il parco acquatico più grande del sud Italia”. Sette piscine, diciassette attrazioni acquatiche, aree verdi e baby parking: queste le attrazioni pubblicizzate sul sito.

Ditellandia in Mondragone (CE). Ci sono stata qualche anno fa a inizio agosto, in settimana, ci siamo divertiti da matti! Sconsiglio di andarci con i bimbi nel weekend e in pieno agosto perchè mi dicono che c’è calca e file lunghe.

Gloriavillage Sant’Antimo(NA)

Valle dell’Orso Torre del Greco (NA)

Free Time Acquapark Giugliano in Campania (NA). Piccolo e family friendly, adatto ai piccoli e a chi non ama la calca. Recensione qui.

Jolly Park – Dragoni (CE)

Oasi del Sol Alvignano (CE)

Isola Verde Pontecagnano Faiano (SA)

Acquafarm Battipaglia (SA)

MARE

Fino al 9 settembre 2018 torna il collegamento Eav quotidiano tra il Vomero e Miseno. Fermate e orari qui.

Per chi preferisce il mare e non può allontanarsi dalla città vi segnalo la mappa interattiva della balneazione messa a disposizione dall’ARPAC, in azzurro trovate le coste dove la qualità dell’acqua è eccellente: tra le migliori Posillipo e tra Baia, Bacoli e Torregaveta, ma è balneabile anche il lungomare. E come mare pubblico non dimentichiamo, a Posillipo, Riva Fiorita, Marechiaro, Gaiola e, se volete solo prendere il sole, a Bagnoli la casina pubblica sul mare da poco ripristinata e attrezzata.

Per una selezione di spiagge vi rimando alla mappa dei lidi e a questo articolo.

I lidi di Napoli