E POI DICONO CHE I LIBRI SONO NOIOSI!

Ah… i NONNI

La festa dei nonni è ormai alle porte e allora, perché non renderla ancora più speciale, con qualche lettura che ha per protagonisti proprio loro. I nonni, da sempre, figure indispensabili per la crescita dei più piccoli sanno come rendere interessante anche la più noiosa delle giornate, con racconti, lavoretti e tanta genialità.

Ecco di seguito i miei consigli di lettura:

Nonno Tano

tano

di Roberta Grazzani (Piemme)

Sara, Paolo ed Elisa devono prendere l’aereo per andare in vacanza dai nonni in Sicilia. Caspita, che avventura! Soprattutto perché il papà e la mamma non viaggeranno con loro. I tre bambini non vedono l’ora di conoscere nonno Tano, un vero lupo di mare, che ha promesso di portarli in barca e raccontare loro delle storie fantastiche…

Nonni

nonni-It-13-600

… La nonna sorrise e si guardò allo specchio.
– Non è vero. Sono brutta come una gallina spennata
– disse lei, appuntandosi la margherita tra i capelli.
– Non dire così, tesoro! Sei bella come il sole.
Ma sbrigati, per favore, che dobbiamo andare a ballare!

Chema Heras narra la tenera storia d’amore di una coppia di anziani, Mario e Maria, che accettano con la massima semplicità le tracce che il tempo ha lasciato nei loro corpi. Maria é civetta come una ragazzina e Mario adora ballare con lei. Il libro è edito da kalandraka

Sempreverde. Il segreto di nonno Teodoro

sempreverde-02

Ilaria Guarducci racconta per Fatatrac che il signor Osvaldo e il signor Teodoro sono nati lo stesso giorno ed hanno ormai una certa età, ma mentre Osvaldo porta con fatica il peso dei suoi anni, Teodoro pare avere un segreto: una strana forma di vitalità, salute e gioia interiore che lo porta ancora a “sorridere alle nuvole” e ad avere un cuore fresco e verde come quello di un bambino. Quale sarà il segreto di Teodoro? Osvaldo lo osserva e segue ovunque (su e giù per montagne appuntite, in strani tornei sportivi, alla ricerca di cibi prelibati…), gli pare di non riuscire a carpire quel mistero inspiegabile; solo dopo giorni di vicinanza forzata, all’improvviso, Osvaldo si accorge che anche in lui qualcosa sta cambiando…

Le nonne… vanno educate da piccole

nonne

di Paradisi Donatella edito da Robin

“Sarò nonna” Questa consapevolezza ci gira nella testa, ci distrae dal lavoro, ci prende addirittura alla gola. Solo ieri abbiamo avuto la notizia destinata a cambiare la nostra vita e già ci sentiamo diverse, ci vediamo diverse, siamo certe che gli altri ci vedano diverse. Abituate a programmare gli impegni futuri come a suo tempo programmammo le nostre gravidanze (marito, lavoro, casa, tutto doveva essere perfetto prima di intraprendere ben attrezzate la nuova avventura), ci troviamo di fronte a una cosa sulla quale non abbiamo potuto esercitare nessun tipo di influenza: la decisione di nostro figlio/a di mettere al mondo un bambino. Ancora attivamente inserite nel mondo del lavoro e nella vita sociale, siamo costrette a confrontarci con uno status che proviene dal di fuori e che porta con sé un irreparabile profumo di capelli bianchi, copertine all’uncinetto, torte in caldo nel forno, un profumo in tutto e per tutto da nonne. Nonne noi? Nonne sono le altre, quelle che non vanno in palestra, che non portano la taglia 42, che non programmano safari, vacanze in barca, voli in mongolfiera. Nonna era nostra nonna! Cominciamo quindi a tentare di inventare, come sempre abbiamo fatto, un nuovo modo di affrontare le cose. Saremo nonne, questo non possiamo evitarlo e in fondo già non vediamo l’ora, ma saremo nonne a modo nostro.”

Il nonno che aggiustava i sogni

sogni

di Uri Orlev edito da Feltrinelli

Michael si trasferisce con i genitori in Israele, la terra d’origine del padre, per poter assistere il nonno anziano. Adattarsi alla nuova casa, alla lingua e ai nuovi compagni di scuola è difficile per il ragazzino, così come è struggente il ricordo dell’America, il solo mondo che lui abbia conosciuto. Una volta giunto a Gerusalemme, però, Michael capisce che quel vecchio burbero, responsabile del loro trasferimento, è in realtà un meraviglioso complice: nella cantina della sua grande casa nasconde un tesoro fatto di preziosi oggetti antichi e di attrezzi incredibili. Non solo: tutti i mercoledì si camuffa ed esce per le vie del quartiere con un affilatoio su ruote, gridando: “Arrotino, arrotino! Forbici e coltelli! Coltelli e forbici”, facendo accorrere donne, bambine e bambini curiosi. Il nonno è davvero in grado di riparare qualsiasi cosa!
Ma allora sarebbe capace di aggiustare anche i sogni? Michael lo scoprirà quando il nonno lo farà entrare in un suo sogno, offrendogli il più prezioso dei doni: come un apprendista stregone, Michael imparerà a distinguere i confini tra il sogno e la realtà, vivendo insieme al bizzarro vecchietto avventure a volte fantastiche, a volte spaventose: perché ci sono sempre due lati delle cose, uno brutto e uno bello.

Piccoli lettori siete pronti a rendere questo giorno davvero speciale con un libro altrettanto speciale?

Questi libri sono disponibili presso la libreria Ubik, Via Benedetto Croce, Napoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...