Presepe vivente 2014 a Castel dell’Ovo

presepe_vivente_2013

L’anno scorso siamo stati in famiglia al presepe vivente a Castel dell’Ovo, insieme ai circa 10.000 visitatori complessivi. Quest’anno le presenze saranno probabilmente raddoppiate per un evento davvero suggestivo, quindi un po’  di attesa fuori da preventivare, ma ne vale la pena!

Saranno 150 gli attori e figuranti che sosteranno in 18 postazioni nella meravigliosa cornice del suggestivo Castel dell’Ovo.

All’uscita, una cenetta  in uno dei tipici ristorantini di Borgo Marinari concluderà una serata davvero speciale.

Quando: 19, 20, 21, 27, 28 e 29 dicembre

Orario: 17.00-21.30

Luogo: Castel dell’Ovo (Lungomare)
info: tel. 0817607311 / 0817607327 / presidente@na.comcom.it

Il Teatro dei Piccoli riapre alla Mostra!

teatrodeipiccoli

Il “Teatro dei Piccoli” alla Mostra d’Oltremare rinasce come centro polifunzionale dedicato all’infanzia ed alla gioventù, grazie al Comune di Napoli, all’Ente Mostra e a Le Nuvole, I Teatrini, Progetto Sonora e CineTeatro La Perla.

Vi avevamo raccontato qui la storia di questo teatro: ora è arrivato finalmente il momento della sua riapertura ed è stato pubblicato il calendario… che ovviamente è già in agenda! :-)

***

CALENDARIO GENERALE

ANTEPRIMA DI APERTURA Continua a leggere

Favole dell’attesa seguendo il cuore

favole attesa 02 healthy

“A Natale regala un libro, anzi no, regala il tuo cuore”. Domenica nello spazio libri di Healthy, in via Merliani (ex libreria Guida) alle 11.00, non è solo un’occasione di lettura per bimbi e di disegno d’autore ma anche e soprattutto di solidarietà con il progetto #seguilcuore grazie al quale per ogni libro acquistato ne sarà regalato un altro a un ospedale pediatrico italiano.

Sarà senz’altro affascinante ascoltare dalla voce degli attori del Nuovo Teatro Sanità e Tina Femiano la lettura delle “Favole dell’attesa” (Caracò editore) per i bambini.

I bimbi ascolteranno le fiabe e vedranno i  disegni degli autori Patrizia Rinaldi, Antonella Ossorio, Bruna Torise, Carmine Luino, Francesco Camardella, Ilaria Urbani, Luca Dalisi, Stefania Sabatino, Lorenzo Ruggiero, Gaia Vittozzi, Cristina Zagaria.

Ma sarà ancor più bello sapere che chi compra un libro ne regalerà un altro a un ospedale italiano, in questo caso la ludoteca dell’ospedale Annunziata

Varie copie di questo libro  sono già  arrivate al Pausillipon grazie al circolo Tennis Petrarca e al Santobono grazie alla Gesac.

Gustosi assaggi di biscotti prodotti secondo il metodo della food therapy!

Cos’è il progetto “Segui il cuore”?

Acquistando un libro, porti a casa la tua copia e aiuti a regalarne un’altra a un reparto di pediatria di un ospedale italiano.

Un’operazione no profit, che si basa sull’autofinanziamento. Che significa? Significa che gli autori hanno donato racconti e immagini e l’editore si impegna a reinvestire il ricavato della vendita di ogni copia nella pubblicazione di nuovi volumi da distribuire gratuitamente negli ospedali.

Il progetto “Segui il cuore” nasce dal desiderio di Vincenzo Federico, che in una sala d’attesa di chemioterapia, scambiando sms con sua sorella Margherita, esprime un desiderio: “In ospedale ci dovrebbero essere dei libri, per tenere compagnia ai pazienti, aiutarli ad evadere e ad affrontare la malattia con ottimismo”. Dal sogno di Vincenzo nel 2013 è nato Racconti in sala d’attesa, 12 racconti brevi donati a oltre 60 ospedali. E il progetto continua a crescere.

Nel 2014 arriva Favole dell’attesa dedicato ai piccoli lettori: 23 storie illustrate per viaggiare con la fantasia.

Tutte le informazioni e la mappa delle strutture in cui sono presenti i nostri libri su www. caracò. it e www. seguilcuore. koine. us.

Per ricevere informazioni: seguilcuore@koine. us

#seguilcuore

E POI DICONO CHE I LIBRI SONO NOIOSI!

STORIA DI GOCCIA E FIOCCO

storia-di-goccia-e-fiocco-2

Chiamiamolo caso, chiamiamolo destino, o fortuna, o fato…ma come non incantarci di fronte al miracolo dell’incontro? Soprattutto quando avviene tra universi distanti e differenti che – eppure! – si rivelano armoniosi e compatibili?

La risposta è sì proprio come si legge in LA STORIA DI GOCCIA E FIOCCO, albo illustrato edito da IL CASTORO.

Da un lato e dall’altro tavole ampie e luminose, morbide, piene e vivaci che invitano gli occhi a bearsi dell’insieme e poi indugiare con la stessa soddisfazione sul dettaglio, cariche in ogni sfumatura di intensità e lievità. Continua a leggere

Le Vele di Scampia e i bambini

10846167_10204761444748777_5055097462977764051_n

La mia amica Gloria Lauropoli, mamma e giovane nonna, mi ha parlato di un’iniziativa che sta organizzando per e con i bambini di Scampia sabato 20 alle ore 11.

Si può partecipare assistendo allo spettacolo ma anche regalando giochi (nuovi) o dolciumi che saranno portati il giorno dell’evento e saranno raccolti giovedì 18 dalle ore 16 davanti al caffè Gambrinus.

I bambini dell’associazione Centroinsieme stanno preparando delle canzoncine di Natale, una realtà bellissima, da stanze della morte nasce un posto dove i ragazzi fanno i compiti dopo la scuola, non si perdono, si ritrovano.

Gloria ha visitato questa realtà forte, che ti arriva al cuore, “si vive un’atmosfera di Coraggio, Vittoria e di tanto, ma tanto amore, mentre intorno c’è l’inferno”.

L’Associazione CentroInsieme ONLUS – Progetto Vela: rendere consapevoli opera nel settore dell’assistenza sociale ed intende restituire diritti fondamentali e dignità alle persone più deboli, come i bambini e i ragazzi di Scampia, a cui spesso vengono negati, e migliorare le loro condizioni di vita dal punto di vista educativo, culturale e di recupero sociale, fornendo loro strumenti adeguati, utili e finalizzati ad una scelta di vita basata sui valori di giustizia sociale e legalità.

L’associazione elabora, promuove e realizza progetti di solidarietà sociale, attuando  iniziative socio-educative e culturali ovvero attività laboriatoriali ludico-ricreative ed interventi di socializzazione ed integrazione a favore dei bambini e dei ragazzi di Scampia che vivono una particolare situazione di disagio soggettivo e sociale.

Il CentroInsieme dedica la totale attenzione per i minori in condizioni di obiettivo disagio, connesso a situazioni psico-fisiche particolarmente invalidanti, a situazioni di devianza, di degrado o grave disagio economico-familiare o di emarginazione sociale, ha avviato numerose attività con l’obiettivo specifico di contrastare la dispersione e l’abbandono scolastico.

Dove:
Viale della resistenza, Torre Verde A2, Scampia, fuori al CentroInsieme.